tre cose ci sono rimaste del paradiso:
le stelle, i fiori e i bambini!
  • Home
  • Effetti collaterali

Effetti collaterali e rischi

I rischi legati alla stimolazione ormonale sono i seguenti:

  • sindrome da iperstimolazione ovarica.
  • aumentata incidenza di gravidanze plurime (circa 15%)

Con il trasferimento di più embrioni esiste un rischio di gravidanze multiple plurigemine maggiore rispetto ai concepimenti spontanei.
Rispetto alla gravidanza singola le gravidanze gemellari presentano maggiori rischi ostetrici e perinatali, soprattutto parto pretermine e sequele neurologiche neonatali.
Nel corso del 2009, nel nostro centro, la percentuale di gravidanze bigemine è stato del 15% , non ci sono state gravidanze trigemine anche se ci si può aspettare una loro incidenza intorno al 3%.

Le complicanze del prelievo ovocitario possono essere

  • Emorragiche: nel caso di puntura accidentale di un vaso sanguigno (complicanza rara, 0.07%) Alcune lievi perdite ematiche dai genitali esterni possono essere presenti dopo il prelievo ovocitario e NON sono da ritenersi complicanze
  • Insorgenza di infezioni pelviche: molto rare ( 0,8%) in quanto le pazienti vengono sottoposte a ricerche microbiologiche (tamponi vaginali e cervicali) e ad una profilassi antibiotica nel periodo precedente l’intervento

L’eventuale instaurarsi di una gravidanza può aggravare patologie già presenti nel soggetto ( diabete, cardiopatie,nefropatie ecc ) in misura analoga ad un concepimento naturale ed in maggior misura in caso di gravidanza multipla. La condizione di infertilità crea di per sé uno stato di malessere psicologico che può aggravarsi durante il percorso diagnostico-terapeutico. I trattamenti per la infertilità richiedono grandi energie psicologiche senza altresì garantire il risultato. L’equilibrio personale e della coppia può risentirne in maniera importante e la delusione conseguente al fallimento (soprattutto se ripetuto) può sfociare in depressione, con tutte le conseguenze individuali e relazionali. Per quanto riguarda lo sviluppo psico-affettivo del nuovo nato, i dati della letteratura sembrano confermare che non sia diverso da quello dei nati da concepimento spontaneo. (Human.Reprod. Vol 19,n.12, 2004 ; dati dal Report della Organizzazione Mondiale della Sanità del 2002, pag.287).

Nonostante il transfer avvenga in utero, esiste comunque la probabilità di sviluppare una gravidanza extrauterina (tubarica).
Tale rischio (circa 1,9% presso il nostro centro) è superiore rispetto allo stesso rischio in una gravidanza insorta spontaneamente (circa 1%).

Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie qui usati permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non permettono in alcun modo di identificarti direttamente.

Leggi la nostra Informativa sui Cookies

Leggi le direttive comunitarie (EU)